Confronto tra i conti correnti dedicati alle aziende ed ai liberi professionisti.

I migliori conti correnti per aziende

N26 Business - Comparabanche.it
N26 Business: canone mensile e prepagata Mastercard gratuiti, ideato per le aziende e per i liberi professionisti. 

Promozione: fino a 50 € in credito su Glovo.

Recensioni: 
****
Can.: 
0,- €
TAN: 
0,00 %
Conto Holvi Builder - Comparabanche.it
Conto Holvi Builder: canone mensile e prepagata Mastercard gratuiti, ideato per le aziende e per i liberi professionisti. 
Recensioni: 
****
Can.: 
0,- €
TAN: 
0,00 %
Conto Revolut Business Free - Comparabanche.it
Conto Revolut Business Free: permette di collegare altre utenze al proprio conto, come il commercialista per gestire la contabilità ed è gratuito.
Recensioni: 
****
Can.: 
0,- €
TAN: 
-
Conto Holvi Grower - Comparabanche.it
Conto Holvi Grower: possibilità di creare ed inviare fatture attraverso l'applicazione e di prelevare denaro in tutto il mondo.
Recensioni: 
****
Can.: 
108,- €
TAN: 
0,00 %
Qonto Solo - Comparabanche.it
Qonto Solo: ideato per i lavoratori autonomi e ditte individuali, prevede, inclusa nella pacchetto, una carta fisica di debito Mastercard.

Promozione: Primo mese gratuito

Recensioni: 
****
Can.: 
108,- €
TAN: 
0,00 %
Bunq Business - Comparabanche.it
Bunq Business: adatto alle aziende, permette di scansionare le fatture con un'applicazione ed applica un interesse dello 0,27 %. Apple Pay incluso.

Promozione: Prova gratuita di 1 mese

Recensioni: 
****
Can.: 
119,88 €
TAN: 
0,27 %
Conto Revolut Business Grow - Comparabanche.it
Conto Revolut Business Grow: con supporto clienti dedicato 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e fino a 100 bonifici nazionali gratuiti al mese.
Recensioni: 
****
Can.: 
300,- €
TAN: 
0,00 %
Qonto Standard - Comparabanche.it
Qonto Standard: si possono creare 4 tipi di utenze ed incluse nel pacchetto ci sono 2 carte di debito fisiche e 2 virtuali con copertura assicurativa inclusa.

Promozione: Primo mese gratuito

Recensioni: 
****
Can.: 
348,- €
TAN: 
0,00 %
Conto Corrente Soldo Business - Comparabanche.it
Conto Corrente Soldo Business: conto online con carta prepagata inclusa e possibilità di scegliere fra tre tipologie di conti correnti.
Recensioni: 
****
Can.: 
0,- €
TAN: 
0,00 %
Conto Small Business Sella - Comparabanche.it
Conto Small Business Sella: carta di debito gratuita e carta di credito a costo zero per il primo anno e servizio di remote banking per operare anche da casa.
Recensioni: 
***
Can.: 
40,- €
TAN: 
0,00 %
Conto Small Business Fineco - Comparabanche.it
Conto Small Business Fineco: con cui si può risparmiare, ma anche investire, adatto sia ai liberi professionisti sia a chi ha un'attività individuale. 
Recensioni: 
***
Can.: 
71,90 €
TAN: 
0,00 %
Conto Freedom Più Professional - Comparabanche.it
Conto Freedom Più Professional: adatto a chi ha un'attività indipendente, permette anche di attivare un Pos per pagamenti con carta di credito o debito.
Recensioni: 
***
Can.: 
90,- €
TAN: 
0,05 %
Conto Imprendo One Unicredit - Comparabanche.it
Conto Imprendo One Unicredit: inclusi nel canone vi sono molti servizi interessanti per i liberi professionisti ed i commercianti e la carta di debito.
 
Recensioni: 
***
Can.: 
120,- €
TAN: 
0,00 %
Conto Affari Crédit Agricole - Comparabanche.it
Conto Affari Crédit Agricole: Il canone varia in base al tipo di soluzione scelta, le opzioni offerte sono 3 e prevedono servizi inclusi differenti.
Recensioni: 
***
Can.: 
120,- €
TAN: 
0,00 %

Cosa sono i conti correnti aziendali? 

Sono quei conti correnti previsti per aziende e PMI che hanno l'esigenza di svolgere tutte le attività finanziarie ad esse legate; quindi acquistare, vendere, effettuare pagamenti.
Inoltre, può essere utilizzato come strumento bancario per prestiti e mutui legati all'attività imprenditoriale. 

Per colui che possiede un'azienda con dipendenti, è obbligatorio per legge avere un conto business per gestire i flussi di entrata ed uscita e per ragioni fiscali; mentre chi è un lavoratore autonomo oppure ha una ditta individuale non è obbligato a farlo, ma è sempre preferibile avere un conto freelance.

Quali sono i servizi? 

Il conto business, come gli altri tipi, prevede un iban collegato; in genere non ha limite di operazioni, perché risulta a nome dell'azienda, si possono inoltrare bonifici ai propri dipendenti, gli incassi, le coperture assicurative ed i finanziamenti sono agevolati.

Inoltre permette di controllare l'estratto conto bancario e la lista dei movimenti online, effettuare pagamenti e ricevere bonifici, pagare tasse e bollettini, gestire ed archiviare documenti; in genere include una carta di credito, un conto deposito ed un POS.

Come scegliere un conto per imprese?

Per scegliere un conto aziendale come per ogni altro tipo di conto fare un'attenta analisi su una una serie di aspetti:

  • Costi di gestione e tassi di interesse
  • Operazioni bancarie mensili
  • Gestione dei flussi di denaro
  • Scadenze fiscali
  • Remunerazione dei dipendenti

Cos'altro considerare?

È da considerare se il conto è coperto da un Fondo di Garanzia di tutela dei depositi fino a 100.000 euro e se la banca è solida.

Inoltre il conto può avere dei costi fissi o variabili, per cui si paga un canone mensile oppure annuale; ad esempio, con costi fissi che variano da banca a banca oppure variabili dove i costi si pagano solo a fronte di ogni operazione effettuata.

Altro aspetto interessante da valutare è quello degli interessi, attivi oppure passivi; i primi sono quelli offerti sul capitale depositato sul conto e che oggi non sono particolarmente elevati, si aggirano intorno ad una percentuale che va dallo 0 % fino al 2,5 %.

I secondi, invece, sono quelli che la banca percepisce, come ad esempio nel caso in cui il conto vada in rosso, oppure i costi legati al trasferimento di denaro o i prelievi al bancomat fatti presso un istituto bancario diverso dal proprio, infine per la domiciliazione delle utenze o per emettere assegni.

Conto online oppure tradizionale?

Il primo prevede costi meno elevati, ed offre tutti i servizi del conto aperto in filiale; si apre in pochi minuti, si gestisce da casa ed è per questo più efficiente e pratico.

Altrimenti si può scegliere un conto tradizionale, richiedibile in filiale, o ancora aprirne uno tradizionale, ma che abbia comunque una piattaforma online e che consenta di ricevere il materiale relativo al saldo ed alle spese digitalmente, tagliando così i costi di invio del materiale cartaceo.

Articoli utili

Le alternative online per aprire un conto aziendale oppure un conto per freelance